Come scegliere la borsa anteriore per una bicicletta?

Come scegliere la borsa anteriore per una bicicletta

Le borse anteriori per bici sono un accessorio molto utile per tutti coloro che fanno lunghi viaggi con questo meraviglioso mezzo di trasporto. Risulta evidente che durate le escursioni il fatto di possedere un equipaggiamento performante e di buona qualità è in grado di assicurare una notevole sicurezza. Le borse anteriori per bicicletta, infatti, sono molto versatili e possono essere utilizzate in innumerevoli contesti. Cerchiamo dunque di capire quali siano le caratteristiche principali di questi accessori e come sceglierli in modo adeguato.

Che cosa sono le borse anteriori per bicicletta?

Le borse anteriori per bici sono dei piccoli porta oggetti che vengono appositamente ingegnerizzati per essere ancorati in maniera particolarmente solida al manubrio della bicicletta. Il sistema di aggancio viene progettato in modo da poter resistere a notevoli sollecitazioni che vengono impresse da alcuni tragitti. In questi oggetti solitamente si pone particolare attenzione alla scelta del materiale da utilizzare per la loro realizzazione.

Vista la destinazione d’uso solitamente si prediligono i materiali compositi, che siano cioè in grado di resistere in maniera efficace a graffi, strappi, e, soprattutto, all’acqua. A questo scopo si predilige utilizzare all’interno uno strato realizzato in poliestere in modo da assicurare un buon isolamento del contenuto dall’acqua. Alcuni modelli inoltre sono dotati di sistema di contenimento del calore in modo da poterla svolgere la funzione anche di piccola borsa termica. Al fine di assicurare la massima sicurezza alcuni apparecchi hanno un sistema di protezione che gli sgancio in automatico in caso di caduta violenta.

Quali sono i vantaggi delle borse anteriori per bicicletta?

I vantaggi delle borse anteriori per la bicicletta sono innumerevoli. Primo fra tutti è sicuramente la comodità di avere a portata di mano, soprattutto per coloro che fanno dei lunghi viaggi tutto l’occorrente per mantenersi idratati e correttamente rifocillati. Si pensi ad esempio alla comodità di avere all’interno di una borsa sul manubrio le barrette energetiche o i gel di carboidrati. Molto comoda inoltre è la possibilità di mantenere a temperatura controllata alimenti come l’acqua o le bevande energetiche che in questo modo diventano molto più dissetanti.

Molte di queste borse anteriori per bicicletta sono inoltre dotate di un sistema tracolla che permette di poterle portare tranquillamente come se quando, ad esempio, si arriva a visitare una città. Un vantaggio delle borse anteriori per bici è sicuramente quello di essere facilmente lavabile in lavatrice: grazie infatti all’utilizzo dei materiali compositi del poliestere all’interno del tessuto non trattiene le macchie e gli odori e, per questa ragione, è facilmente lavabile e utilizza inoltre di un materiale sintetico velocizza enormemente l’asciugatura dello stesso.

Come scegliere una borsa anteriore per bicicletta?

Il primo aspetto da considerare quando si sceglie una borsa anteriore per bici (vedi qui i vari modelli) è sicuramente il campo di utilizzo. In secondo luogo è necessario valutare la cura dei dettagli in quanto la semplice presenza di una chiusura in più o in meno può, a volte, fare la differenza. L’elemento più rilevante da considerare durante la scelta di questo prodotto è sicuramente la sua capienza: se questa infatti deve essere utilizzata semplicemente per raccogliere dispositivi cellulari o un piccolo cambio può essere di dimensioni contenute mentre, se deve svolgere la funzione di piccola borsa termica, ebbene, la sua capienza deve essere maggiore.

Attenzione inoltre che se abbiamo l’intenzione di visitare una città, è consigliabile scegliere un modello che abbia la tracolla integrata in modo da poterla trasportare con facilità una volta raggiunta la destinazione. Molto utile è inoltre la presenza di ganci solidi e robusti che siano in grado di ancorarsi con fermezza al manubrio della bicicletta. Questo aumenterà non soltanto il comfort in fase di utilizzo, ma anche, forse soprattutto, la sicurezza: un carico infatti ben ripartito e solidale la struttura della bicicletta diminuisce il rischio di caduta e, al contempo, semplifica la manovrabilità del mezzo.

Articoli consigliati