Che cos’è il benessere e come ottenerlo

Che cos'è il benessere e come ottenerlo

Il benessere consiste in uno stato ricercato da molti e consiste per l’appunto nello stare bene. Seppur l’argomento possa risultare banale, al contrario è altamente importante proprio per l’impegno che richiede il raggiungimento del vero e proprio benessere: lo si può raggiungere a prescindere dalla propria routine giornaliera.
La ricerca dello stato di benessere è perennemente attiva e per raggiungerlo è necessario allenare propriamente sia il corpo, a livello di funzionalità, che la mente, in termini emotivi e psicologici. Questi due aspetti vengono spesso scissi tra di loro ed erroneamente si pensa che il benessere sia esclusivamente dato da uno stare bene a livello psicologico, ma questa non è una concezione corretta.
Si deve quindi allenare sia il fisico che la mente, senza che però questo impegno diventi una fatica che porti allo stress. E’ necessario raggiungere uno stato fisico e mentale ottimale senza però sforzarsi, sfruttando delle capacità di introspezione e auto-ascolto. Capita spesso che i propri limiti restino inascoltati con l’erroneo pensiero di poter raggiungere immediatamente l’obiettivo, e proprio questo errore genera uno stress e produce quindi l’effetto contrario rispetto al benessere.
Bisogna inoltre riconoscere lo stress positivo, dato da una serie di impegni giornalieri fisici e mentali che si stanno portando a termine e uno stress negativo, dato invece da degli obiettivi mancati o insoddisfazione della persona.
Il benessere risulta quindi un aspetto fondamentale di funzionalità totali dell’organismo, e indipendentemente dal contesto risulta positivo. Vi sono svariati termini utilizzati in diversi ambiti, come in quello economico e sociale (well-begin) o quello correlato all’allenamento fisico e psicologico (wellness). Pertanto sono state definite varie accezioni a seconda dell’ambito.

Come raggiungere il benessere: gli elementi essenziali

Al fine di raggiungere a pieno il benessere, come precedentemente anticipato, è necessario creare un’armonia tra il proprio corpo e la mente e allenarli entrambi. Riguardo al corpo, vi sono anche degli elementi strettamente necessari affinché non vi siano dei problemi nel raggiungere lo stato di benessere. In primo luogo infatti le patologie non ereditarie sono date da degli errori commessi a causa del proprio stile di vita, e che possono rovinare il proprio stato di benessere. Si deve inoltre avere un equilibrio ottimale psico-emotivo, che consente di gestire al meglio le proprie emozioni e determinati meccanismi psicologici, così come è importante che tutte le funzionalità dell’organismo siano adeguate.
Un elemento che purtroppo per moltissime persone è difficile da raggiungere consiste anche in un atteggiamento positivo, che permette di affrontare al meglio le proprie giornate senza tracce di pessimismo o ulteriori fattori negativi che possano allontanare l’individuo dall’obiettivo.

L’importanza della mente

Al fine di ottenere uno stato di benessere anche la mente è estremamente importante, e soprattutto l’equilibrio emotivo e psicologico che consente di gestire al meglio i meccanismi psicologici e le proprie emozioni. E’ importante differenziare la psiche, nonché un intero costrutto caratterizzato da pensieri e percezioni, dalle emozioni: queste ultime infatti sono dei segnali che permettono all’individuo di cambiare stato e tipiche di esperienze sia interne che esterne. I sentimenti invece sono il modo in cui si vivono determinate condizioni ed eventi, e sono influenzati da emozioni, percezioni e pensieri.
Al fine di raggiungere un benessere allo stato mentale è quindi consigliabile il raggiungimento di un livello maggiore di consapevolezza al fine di gestire al meglio i meccanismi psicologici e soprattutto avere un’autostima ottimale, necessaria per raggiungere il benessere.
Se questi obiettivi non possono essere raggiunti per svariati motivi, è altamente consigliabile uno psicologo: questo non è necessario solo per le persone che soffrono di gravi patologie, ma al contrario può essere utile anche a chi non riesce a risolvere determinate problematiche. In questo caso uno psicologo è adeguato per una valutazione e non necessariamente per una terapia.
Oltre a ciò si consiglia di eseguire una meditazione trascendentale e un training autogeno, capaci di sostenere un programma già dato da un professionista ma che non possono sostituirlo.
Ovviamente è fondamentale prendere in considerazione anche lo sport, in quanto è stato dimostrato che abbia una capacità terapeutica elevata e che garantisca un ottimo equilibrio emotivo e psicologico. Infatti la stessa attività fisica viene spesso usata come una terapia vera e propria di carattere comportamentale per tossicodipendenze, ansia, sintomi depressivi, sociopatie di vario tipo e gioco d’azzardo.

L’importanza dell’atteggiamento positivo

Come già anticipato, un atteggiamento positivo è un requisito al fine di raggiungere il benessere a livello mentale. Infatti senza un atteggiamento positivo o un’autostima verso se stessi non si ha la possibilità di garantire del benessere per la propria persona. L’atteggiamento positivo consente invece di cambiare la propria persona in meglio e di raggiungere maggiori obiettivi nel corso dei giorni. Il miglioramento quindi, così come per altri ambiti, deve sempre partire dalla persona dato che nessun altro proverà a raggiungere i propri obiettivi.

L’attività e la prestanza fisica

La mente non è la sola componente da dover costantemente migliorare al fine di raggiungere il benessere, ma anche il corpo. Come precedentemente indicato, è importante svolgere attività fisica e al contempo evitare determinate disfunzioni del proprio corpo o patologie, e quindi gli errori di vita che possono causarle. Nel caso della prestanza fisica, è importante avere un livello essenziale che consenta di effettuare tutti i movimenti tipici di qualsiasi individuo umano.
In particolare, è necessario che le proprie articolazioni abbiano una stabilità ottimale e rispettino il movimento fisiologico (detto anche ROM), così come le ossa devono necessariamente resistere a flessioni, compressioni e torsioni comuni senza danneggiarsi. Inoltre, è importante che i muscoli si possano contrarre normalmente e al contempo estendersi. Anche la struttura del cervello è importante dato che riserva delle capacità essenziali per il raggiungimento del benessere: è particolarmente importante che sia il nervoso centrale periferico che quello centrale possano mettere in atto le loro funzionalità correlate al movimento del corpo.
Infine, è necessario prestare attenzione alle funzionalità dei sistemi respiratorio e cardio-vascolare, essenziali per effettuare dell’attività fisica di qualsiasi tipo. Le cellule dell’organismo invecchiano col passare del tempo, e per questo è possibile che si abbiano delle nuove difficoltà a praticare attività motoria (soprattutto in degli ambiti specifici): per questo si consiglia, al fine di raggiungere il benessere, di conservare le proprie funzionalità tramite un allenamento adeguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *